"Salernitana-Monza è già un casinò!", questo il titolo che troviamo questa mattina sulle colonne del Corriere dello Sport. Alla vigilia di una sfida che può incidere sulla volata per la A diretta (e sui Play-Off) alcuni tesserati del Monza, dopo l'allenamento di lunedì pomeriggio, hanno fatto un'incursione a Lugano per giocare al casinò. Nulla di male, se non fossimo in tempi di pandemia e i protocolli sanitari e sportivi non prevedessero poi una quarantena obbligatoria di almeno cinque giorni per chi dovesse recarsi all’estero senza giustificazioni alternative legate al lavoro oppure ad eventi sportivi internazionali per i quali è previsto un apposito “corridoio”. Altrimenti bisogna attenersi all’Ordinanza dello scorso 2 aprile del Ministero della Salute che ha prorogato a fine mese le limitazioni disposte che stabiliscono, appunto, una quarantena di 5 giorni all’ingresso in Italia per chi proviene dalla Svizzera.

È dunque arrivato lo stop per 5 tesserati dei brianzoli, fermati dall'ATS Brianza di Monza fino al prossimo 6 maggio. I cinque sanzionati dovranno saltare non solo la gara con la Salernitana ma anche quella in casa con il Lecce. Inoltre resta un alone di preoccupazione intorno alla situazione Covid dei campani, per ora il solo Castori è risultato positivo, ma l'ASL potrebbe ancora intervenire, specie nel caso in cui dovessero emergere nuove positività. Insomma, che si giochi sabato è tutt'altro che scontato e in ogni caso si arriverà al match con tante chiacchiere extra campo.

Sezione: Le altre / Data: Mer 28 aprile 2021 alle 14:20
Autore: Davide Marchiol
Vedi letture
Print