Il Chievo è sospeso fino a domani, quando il Collegio di Garanzia del CONI si pronuncerà in merito al ricorso del club avverso la bocciatura della Co.Vi. So.C (che impedisce allo stesso di essere iscritto al prossimo campionato), ma ieri - nella splendida cornice di Ferrara - è ufficialmente nata la Serie B 2021-22.
Stilati infatti i calendari, con la X relativa al posto vacante, che i clivensi sperano di occupare, seppur tallonati da un Cosenza che spera nel ripescaggio.

"Una X e un omaggio: è nata la B", così La Gazzetta dello Sport invece sul calendario della cadetteria, che ha poi proseguito: "Una X, un omaggio, e tanti circoletti rossi sulle partite più importanti. Così è stato presentato a Ferrara, nella splendida cornice di piazza Trento e Trieste, il calendario della Serie B 2021-22. Un campionato che avrà una copertura televisiva da record - anche per quello che riguarda gli introiti alle società: quasi 50 milioni in tutto - ma che aspetta come tutti gli altri la riapertura al pubblico, tanto invocata dai rappresentanti delle società accorsi all’evento. [...] Il calendario della B è ancora simmetrico, non ha seguito la novità della Serie A di fare le giornate del ritorno diverse da quelle dell’andata. Tutto come prima insomma. La vera novità è un’altra e l’ha annunciata proprio Balata, sul palco con il pallone ufficiale del torneo. Il presidente della Lega B ha detto che il capocannoniere riceverà un premio intitolato al più illustre tra i suoi predecessori: Paolo Rossi, re del gol nel 1977 col Vicenza".

Sezione: Notizie / Data: Dom 25 luglio 2021 alle 11:48
Autore: Davide Marchiol
vedi letture
Print