Il Vicenza non riesce a tenere il passo dell'Ascoli e rimedia una sconfitta per 2-1, decisivi i gol di Dionisi e Sabiri.

Grandi 5,5- Forse può fare di più sia sul bolide di Dionisi che sull'incornata di Sabiri, ma non erano situazioni semplicissime.

Cappelletti 5,5 - Ha un bel da fare nel contenere il veloce Bidaoui, non incide particolarmente in fase di spinta.

Padella 6 - In avvio di partita sfiora il gol di testa, rischiando di ripetere la stessa scena vista nella fara di andata. Nel complesso cerca di controllare al meglio le iniziative per vie centrali dell'Ascoli.

Valentini 6 - Guida la difesa con il piglio sudamericano che lo contraddistingue. Rischia qualcosa in termini disciplinari ma è solido.

Beruatto 5,5 - Gara piuttosto equilibrata, segnata però dal gol di Dionisi che arriva proprio dal suo settore di competenza. Dal 28' s.t.: Barlocco 6 - Restituisce un po' di freschezza, ma il finale

Agazzi 5,5 - Non emerge nella mediana del Vicenza, che spesso soffre l'irruenza dei giocatori bianconeri.

Pontisso 6 - Cerca di catalizzare le ripartenze del Vicenza servendo con lanci lunghi le punte. Ci mette l'intensità giusta in una gara giocata molto sui duelli fisici.

Cinelli 5,5 - Al pari di Agazzi, fatica a lasciare il segno su una gara che spesso si gioca sul filo del nervosismo. Dal 18' s.t.: Mancini 6 - Entra senza timori reverenziali. Ha solo 16 anni ma in campo non si nota affatto.

Giacomelli 6 - Ha pochi spazi per disegnare le sue giocate, la difesa dell'Ascoli spesso lo tallona senza fare troppi complimenti nelle marcature. Imbrigliato. Dal 28' s.t.: Da Riva 6,5 - L'impatto è positivo e il suggerimento per il gol di Gori un vero e proprio cioccolatino da scartare.

Jallow 6 - Mette in campo una gran voglia di primeggiare ma talvolta questo si traduce in poca lucidità, non è che il Vicenza faccia tantissimo per innescarlo Dal 27' s.t.: Gori 6,5 - Entra con piglio deciso ma nel convulso finale la manovra offensiva del Vicenza è poco lineare e ne risente. Si fa trovare prontissimo a depositare in rete il gol della bandiera.

Longo 5 - Il Vicenza costruisce poche palle-gol nel primo tempo ma quelle poche non passano praticamente mai dai suoi piedi. Soffre le marcature fisiche dell'Ascoli e in generale non si vede mai, confermando di essere in una stagione abbastanza negativa. Dal 6' s.t.: Nalini 6 - Più sgusciante del compagno, cerca di creare quella superiorità numerica in fase offensiva che è mancata nel primo tempo.

Sezione: Pagelle / Data: Lun 05 aprile 2021 alle 17:46
Autore: Davide Marchiol
Vedi letture
Print