Durante la conferenza di presentazione di ieri per il progetto di Largo Paolo Rossi, in memoria del campione prematuramente scomparso nel dicembre scorso, è intervenuta anche la società del Lanerossi Vicenza nelle figure di Stefano Rosso e Paolo Bedin. queste le loro parole.

Stefano Rosso, presidente LR Vicenza: “E’ iniziato il percorso del ricordo e questa è la prima di una serie di iniziative che presenteremo. Siamo felici di essere qui con la famiglia di Paolo con cui i rapporti sono ottimi e con la quale siamo in contatto costante. Volevamo onorare il ricordo di una persona che ha dato molto al calcio mondiale ma che ha dato tanto anche a noi come società fin dal nostro arrivo, esponendosi in prima persona perché voleva far parte di questo progetto in cui credeva. Ringraziamo la Città, il Sindaco e la famiglia, proseguiremo sempre nel ricordo di Paolo”.

Sulla possibilità di ritirare la maglia numero 9: “Noi crediamo che la memoria debba continuare a vivere in campo attraverso altri interpreti. Ritirarla non renderebbe onore a quel numero. Un ragazzo deve poter aspirare a indossare quella maglia, se la ritirassimo, toglieremmo un sogno a tutti quei ragazzi. Piuttosto deve essere responsabilizzato chi la indossa, perché deve sapere che quella è la maglia simbolo del Vicenza, la maglia che è stata simbolo di Paolo. Siamo dunque favorevoli al valorizzarla sempre di più e stiamo sviluppando delle idee in merito per legare per sempre quel 9 in campo a Paolo”.

Paolo Bedin, direttore generale LR Vicenza: “Paolo va ricordato prima ancora come uomo perché era una persona straordinaria. Ha portato Vicenza nel mondo, ha portato questo club a sfiorare uno Scudetto e poi è tornato, grazie alla famiglia Rosso, nel ruolo di consigliere indipendente. Ha ricoperto un ruolo di grande responsabilità nel rilancio del LR Vicenza e l’ha svolto con impegno e con una presenza costante nei consigli di amministrazione, dimostrando una grande disponibilità, serietà, sensibilità e con la semplicità che l’ha sempre distinto”.

Sezione: Focus / Data: Gio 13 maggio 2021 alle 17:15
Autore: Davide Marchiol
Vedi letture
Print