Alessandro Gabrielloni, autore della doppietta che ha contribuito a decidere la vittoria del Como contro l'Alessandria e quindi la promozione in B dei lariani, è intervenuto ai microfoni di Raisport: "Sono felice, è stata una partita combattuta contro una squadra fortissima, secondo me ce lo siamo meritati visto che abbiamo passato tutto il girone di ritorno in testa. Abbiamo perso tanti punti per strada, merito all'Alessandria e alla sua grande rimonta, ma oggi abbiamo legittimato la promozione. Se c'è stato un momento della stagione in cui abbiamo temuto di non farcela? Più di un momento, forse (ride, ndr). Il fatto di essere comunque in testa ci dava morale, mancavano sempre meno partite e anche se facevamo qualche passo falso eravamo comunque in testa. Tutto dipendeva da noi e questo ci ha dato grande morale. Sono felicissimo perché sono qua dai dilettanti, ho visto due promozioni ed è una gioia unica. Soprattutto coi gol di oggi. Non so proprio che dire. Una dedica? Al gruppo sicuramente, perché se lo meritava, abbiamo sofferto tanto in questi anni. Poi a casa, alla mia famiglia che mi ha sempre sostenuto anche nei momenti difficili, anche quando ero tra i dilettanti a non guadagnare i soldi, perché non ci pagavano. Ma loro c'erano, così come gli amici. Ringrazio tutti. E' una gioia unica. La doppia cifra? Il mio obiettivo era rinconfermarmi, certo segnare in una squadra che è in testa è differente che segnare in una squadra che gioca per i playoff. Ho dimostrato di poterci stare, soprattutto in una città che mi ha adottato, sono felice di aver dato una gioia a tutti i tifosi e alla gente di Como".

Sezione: Le altre / Data: Lun 26 aprile 2021 alle 15:20
Autore: Davide Marchiol
Vedi letture
Print