L'obiettivo della società per la prossima stagione è chiaro, si vuole alzare ancora un po' l'asticella, rendendo la salvezza cosa ancora più tranquilla e magari lottare per un piazzamento nei Play-Off nella parte bassa della griglia. Per farlo però bisognerà valutare attentamente tanti profili in tutti i reparti, per dare a mister Di Carlo ancora più opzioni.

In difesa attualmente la certezza è Daniel Cappelletti, utile sia sulla fascia che in mezzo alla difesa, ha regalato le prestazioni migliori sulla corsia, con anche qualche gol nelle mischie. Insieme a lui il giovane Ierardi, che quest'anno non è praticamente mai stato a disposizione. Ecco dunque che in fatto di terzini Bruscagin non è più così certo di restare, potrebbe potenzialmente essere il terzo incomodo e avere meno spazio di quanto vorrebbe. È anche vero però che Cappelletti e Ierardi possono fare entrambi i ruoli in difesa, mentre l'ex Venezia è l'unico terzino destro di ruolo. Sulla corsia opposta si lavorerà al rinnovo del prestito di Beruatto, anche se non sarà facile visto che le sue prestazioni sono state molto buone. Non dovesse restare bisognerà andare a caccia di un terzino sinistro, con la situazione di Barlocco ancora da chiarire. L'ex Carrarese infatti è in scadenza, ma con opzione per il rinnovo.

Al centro Nahuel Valentini ha sempre fornito ottime prestazioni, tanto da formare la coppia titolare con Padella, da capire se esistano i margini per una permanenza, che per ora sembra però un po' lontana stando ai rumors. Stesso discorso vale per Emanuele, sempre positivo, ma con anche voglia prima o poi di tornare ad Ascoli. Insieme alle armi Cappelletti e Ierardi resterebbe però così il solo Pasini, dunque la conferma di almeno uno dei due, con conseguente arrivo di uno centrale, sembrerebbe la scelta più logica. Per quanto riguarda i pali Perina andrà in scadenza e lì si dovrà decidere se andare a prendere un portiere per affiancare semplicemente Grandi o se si vorrà puntare su un profilo di spessore più alto.

In mezzo al campo Agazzi andrà in scadenza, mentre trattenere Da Riva sarà molto complicato. Ecco dunque che la riconferma del jolly Zonta, viste anche le prestazioni, pare scontata, così da dover andare sul mercato per sostituire solo due elementi. Viaggia verso il riscatto Dalmonte, così come Vandeputte, Rigoni, Cinelli e Pontisso dovrebbero essere riconfermati. Avanzando di qualche metro difficile la permanenza di Nalini, parso fisicamente in grossa difficoltà e quasi mai a disposizione, mentre capitan Giacomelli prolungherà a breve.

Capitolo attaccanti. Il reparto offensivo sarà quello più ritoccato dopo le delusioni di questa stagione. Là davanti dietro Meggiorini c'è un abisso, con Gori che è risultato essere il più prolifico grazie ai 3 gol e i 3 assist, il ragazzo comunque rientrerà alla base e andrà a farsi le ossa altrove. Longo finirà sul mercato, troppo apatico il giocatore visto in questa annata, pochi gol e poca interazione con i compagni quando schierato in campo, aldilà delle problematiche fisiche un po' più di grinta in campo almeno era nelle attese. Diverso invece il discorso Jallow, i problemi fisici e l'eccentricità potrebbero suggerire un addio, ma a sprazzi il gambiano ha fatto vedere di cosa è capace e potrebbe avere un altro girone di fiducia per provare a vedere se con più continuità il talento possa esplodere. Sempre più probabile l'addio di Lanzafame, per il quale non ci sono in questo momento segnali per un rinnovo probabilmente compromesso dalla fragilità fisica e non per motivi tecnici. Confermato invece Meggiorini, che ha già rinnovato ufficialmente il contratto.

Sezione: Primo Piano / Data: Lun 17 maggio 2021 alle 14:00
Autore: Davide Marchiol
Vedi letture
Print